(placeholder)

Sicurezza e Salute sul posto di lavoro


A CHI SI RIVOLGE

Tutte le tipologie di azienda, anche con un solo dipendente, sono soggette alla normativa per la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali sul posto di lavoro.


DI COSA SI TRATTA


Il Decreto Legislativo 08 Giugno 2001 n°81, denominato “Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro”, prevede l'implementazione di numerosi adempimenti, primi fra i quali la valutazione del rischio e l'adozione di misure per l'eliminazione o riduzione del rischio tramite l'adozione di opportune misure definite in uno specifico piano di miglioramento.

La responsabilità di tali adempimenti è del Datore di Lavoro.



QUANDO PROCEDERE

Gli adempimenti previsti dalla legislazione devono essere rispettati sin dall'avvio dell'attività di lavoro e devono essere rivisti a fonte di cambiamenti all'interno dell'organizzazione quali ad esempio l'introduzione di nuove attività o la variazione di quelle già in essere, l'adozione di nuovi materiali o prodotti, l'assunzione di nuovo personale o il cambio di mansione di quello già in forza, il verificarsi di incidenti sul posto di lavoro.

Per alcuni adempimenti è anche richiesto un aggiornamento periodico con validità definita dalla legislazione stessa.


PERCHE' PROCEDERE

La legislazione prevede, in caso di mancati adempimenti, l'applicazione di sanzioni pecuniarie e penali a carico dei responsabili; nella maggior parte dei casi il responsabile, come previsto dalla legislazione, è il Datore di Lavoro che resta responsabile anche in caso di affidamento a terzi dell'incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.


Secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo 08 Giugno 2001 n°81, in caso di assenza di un sistema di controllo idoneo, la responsabilità per taluni reati sulla sicurezza, genericamente identificati come “contro la persona”, restano in carico all'azienda e possono portare alla sospensione o revoca delle licenze.


La sentenza 4890/15 della Corte Suprema di Cassazione ha riconosciuto l'esclusiva responsabilità del lavoratore in caso di infortunio dove questi abbia disatteso le direttive impartire in relazione alla sua mansione o abbia eluso le misure di sicurezza predisposte per la salvaguardia dalla sua salute e sicurezza.


La prevenzione dei rischi di infortuni o incidenti e la garanzia della preservazione della salute sono motivo di un miglior clima aziendale a vantaggio della produttività.




LA NOSTRA CONSULENZA

Il supporto alle aziende può essere erogato a singoli interventi, a fronte di chiamate da parte dell'azienda, destinati ad attività puntuali quali:

-     valutazione dei rischi;

-     redazione ed aggiornamento DVR oppure POS oppure PSC oppure DUVRI;

-        valutazione di macchinari ed attrezzature, in accordo all'Allegato V del Decreto Legislativo

          08 Giugno 2001 n° 81, per la messa in sicurezza dei dispositivi privi di marcatura CE o

          modificati dall'azienda;

-     sopralluoghi in loco;

-     attitività accessorie.


oppure un supporto costante e sistematico come:

-     servizio RSPP esterno;

-     comunicazione aggiornamenti normativi;

-     valutazione conformità legislativa;

-     ecc…


Eseguiamo attività di monitoraggio e misurazione, ove richiesto, che vengono effettuate con l'utilizzo di apparecchiature di misura tarate da enti accreditati.


L'implementazione del sistema di gestione secondo la normativa OHSAS18001 è indicato dal D.Lgs. 08 Giugno 2001 n°81, all'articolo 30 comma 5, come idoneo a dimostrare l'adempimento alle prescrizioni legali ed alla prevenzione di infortuni sul posto di lavoro o malattie professionali.

(placeholder)
(placeholder)
(placeholder)